A LORENZO TONDO LA TERZA EDIZIONE DEL PREMIO DI DONATO

Perchè sia sempre alta l'attenzione sulla sicurezza in ambiente di lavoro.   

Veleni, processi e risarcimenti-il sogno malato dei petrolchimici è il titolo dell’articolo, con  video di approfondimento, con cui Lorenzo Tondo, giornalista di REPUBBLICA, si è aggiudicato il primo premio alla terza edizione del Premio Di Donato, la cui cerimonia si è svolta ieri 30 Marzo a Taranta Peligna.

Questa, la motivazione della Giuria:Premiazione 2013

"per aver denunciato con estrema competenza  e completezza informativa la tragica realtà del “polo petrolchimico” in provincia di Caltanissetta, tra Gela e Augusta, definito “l’ILVA dell’Isola”. “Benvenuti nel paese dove si muore prima ancora di nascere” scrive l’autore, riferendo poi delle mancate bonifiche e dei risarcimenti per mettere tutti a tacere".

Alessio Zucchini giornalista  di RAI 1, con il servizio del TGI Sotto il palcoha ricevuto ilsecondo premio, con il giudizio:

"per aver affrontato, in maniera originale, il tema della sicurezza in un ambiente, quello dello spettacolo, recentemente alla ribalta per incidenti mortali sul lavoro. Nei tempi limitati e scanditi dal servizio in un Telegiornale, l’intervista fa emergere nettamente le condizioni  a cui tali lavoratori sono sottoposti: lavoro nero, incidenti non dichiarati, utilizzo di droghe per superare i turni massacranti".

 Menzioni speciali assegnate ad Antonio Crispino(Corriere della Sera) e a Maria Paola Serena Toro per due servizi su Corriere Web  e su  “Il Centro”.

Premio Speciale della CIA per il settore AGRICOLTURA  a Gianluigi Nario per un approfondimento su “Il Floricoltore”.

Il Premio, alla sua terza edizione, ha riguardato produzioni giornalistiche sul tema della sicurezza in ambiente di lavoro ed è stato organizzato dal Comune di Taranta Peligna. L’intitolazione allo scrittore italo-americano, Pietro Di Donato, evoca il suo romanzo più conosciuto, Cristo fra i muratori, ispirato dalla tragica morte del padre, operaio edile, sul lavoro, il 30 marzo del 1923.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la cui sensibilità sul tema è stata in più occasioni con insistenza e con determinazione manifestata e ribadita, ha offerto una medaglia coniata appositamente per la specifica occasione, consegnata a Lorenzo Tondo.

I giornalisti ed i pubblicisti hanno inviato 34 proposte, 20 cartacee, 6 video, 4 web e 4 radio, superando di gran lunga le adesioni della seconda edizione, anche grazie alla fattiva collaborazione dell’ufficio stampa di ANMIL.

 

La Giuria del Premio è stata presieduta da Fausto Bertinotti e composta da Enzo Iacopino, Tiziano Treu e Lucia Annunziata.

Presenti alla cerimonia il Sottosegretario alla Economia Giovanni Legnini,  Giuseppe Cornacchia (CIA NAZIONALE), Enrcico Susi(INAIL ABRUZZO) e Luigi D’Alessandro (ANMIL). Ha condotto la cerimonia e la discussione preliminare Alessio Falconio, Direttore di Radio Radicale.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

I PREMIO, Lorenzo Tondo, il video

II PREMIO, Alessio Zucchini, il video

MENZIONE, Antonio Crispino, il servizio

MENZIONE, Maria Serena Toro, l'articolo

Premio speciale per l'Agricoltura, Gianluigi Nario, l'articolo