Il Premio giornalistico “Pietro Di Donato” torna con una sezione speciale dedicata a Santo Della Volpe. Lavori entro il 25 settembre 2015
Articolo tratto da: FNSI

Di Donato

C’è tempo fino al 25 settembre 2015 per inviare i lavori alla giuria del Premio giornalistico “Pietro Di Donato” che in questa quarta edizione ha voluto ricordare il presidente della Fnsi, Santo Della Volpe, da poco scomparso. Fausto Bertinotti, Tiziano Treu, Enzo Iacopino e Lucia Annunziata compongono la giuria. Tra gli ospiti hanno assicurato la loro presenza il Vicepresidente del CSM, Giovanni Legnini, e il Procuratore Generale Raffaele Guariniello. Premiazione il 10 ottobre 2015 a Taranta Peligna.

 

A Santo della Volpe il Comune di Taranta (con meno di 400 abitanti) dedica un Premio Speciale per la quarta edizione del Premio Di Donato, consistente in 750 Euro e in un lingotto riportante il suo nome. Questo speciale riconoscimento sarà dedicato esclusivamente ad una inchiesta televisiva sulla sicurezza in ambiente di lavoro.
“È stato un grande privilegio per la Comunità di Taranta aver conosciuto Santo della Volpe, in occasione delle diverse edizioni del Premio Giornalistico Pietro Di Donato, di cui Santo è stato anche vincitore nel 2012”, scrivono in una nota gli organizzatori della manifestazione.
“Giornalista che ha dedicato l’intera vita professionale alla salvaguardia dei diritti dei lavoratori, con le sue inchieste ha portato alla luce le gravi responsabilità di chi, ancora ai nostri giorni, si ostina a non rispettare le più elementari norme della sicurezza. Santo ha più volte e in diverse occasioni denunciato l’insensatezza di denominare le morti sul lavoro quali ‘morti bianche’, quando niente di candido caratterizza tali tragici eventi”, prosegue il comunicato.
Il premio giornalistico, alla sua quarta edizione dopo le prime di grande successo in partecipazione ed in qualità delle adesioni, si ripropone di far accrescere in tutti i settori la sensibilità nei confronti della sicurezza in ambiente di lavoro e di far mantenere alta l’attenzione dei cittadini su questo tema di drammatica attualità attraverso un’azione capillare e permanente di sensibilizzazione e di informazione; nello stesso tempo ha come obiettivo quello di far conoscere l’opera e l’impegno civile dello scrittore italo-americano Pietro Di Donato.
Il Premio è sostenuto e patrocinato dall’INAIL Abruzzo, da ENEL SPA, da ANMIL, da ANCI, dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti e prevede anche una Medaglia del Presidente della Repubblica. La Giuria del Premio giornalistico Pietro Di Donato è composta da Fausto Bertinotti, già Presidente della Camera dei Deputati e Presidente di Giuria, da Tiziano Treu, già Ministro del Lavoro, da Enzo Iacopino, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti e da Lucia Annunziata, Direttrice dell’Huffington Post. La segreteria organizzativa è a cura del Comune di Taranta Peligna (CH).
Il Regolamento e le modalità di adesione sono sul sito: www.premiopietrodidonato.it. La cerimonia di premiazione è programmata per il 10 ottobre 2015 a Taranta Peligna. La data ultima per la presentazione dei lavori è il 25 settembre 2015. Hanno assicurato la presenza il Vicepresidente del CSM, Giovanni Legnini e il Procuratore Generale Raffaele Guariniello.